• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

L'ipnosi individuale o di gruppo è efficace anche nelle sindromi da colon irritabilegravi e refrattarie ad altre modalità terapeutiche. Come si è di fatto dimostrato anche in lavori scientifici recenti, un buon numero di pazienti refrattari ad altri trattamenti, possono trarre vantaggi dall’ipnosi che va protratta per almeno 3 mesi prima di dare un risultato positivo (circa 12-14 sedute).

Tuttavia le persone di età superiore a 50 anni e i pazienti affetti da problemi psicologici non sono candidati adatti per una terapia centrata sulla risoluzione o il contenimento del sintomo, occorre loro un supporto psicoterapeutico atto a consolidare e rinforzare l'intervento ipnotico.

La proposta di una terapia di sostegno con l’ipnosi è apparsa efficace in molti studi per ridurre la sensibilità e modulare la soglia del riflesso colico.


Psicoterapia

Può migliorare la comprensione dei sintomi e dei meccanismi in gioco. In genere è indicata per alcuni pazienti con compromissione grave della qualità della vita in relazione alla malattia. Il paziente deve essere molto motivato e culturalmente adatto.

Due studi controllati hanno dimostrato l'efficacia della psicoterapia aggiunta alla terapia medica o addirittura come unica terapia. La psicoterapia di sostegno per la sindrome da colon irritabile è centrata sui problemi più spesso associati all'esordio o alle riacutizzazioni, in particolare, su relazioni interpersonali stressanti.

La coesistente diagnosi psichiatrica non modifica l'efficacia o la percentuale di risposta al trattamento. Si ottiene un miglioramento dei sintomi sia nella valutazione del gastroenterologo, sia nella autovalutazione del paziente.

La psicoterapia si è dimostrata utile ed efficace anche:

  • in presenza di depressione
  • in presenza di ansia
  • in assenza di dolore costante
  • se i sintomi riferiti sono di breve durata
  • se il dolore addominale riferito è circoscritto ad una o poche zone.

Psicoterapia cognitivo-comportamentale

E’ una particolare tecnica di psicoterapia che si basa sulla partecipazione attiva da parte del paziente, che deve lavorare con il proprio terapeuta per una attenta identificazione dei fattori stressanti (riconoscimento dei pensieri che aumentano lo stress e dell'apprendimento di strategie per far fronte agli elementi critici identificati).

Terapia orientata alla autocomprensione (Insight-oriented)

Particolarmente adatta per pazienti già spontaneamente portati all’introspezione, interessati a comprendere la loro reazione allo stress e a modificare la loro risposta. La vulnerabilità psicologica e la convinzione di soffrire di disturbi psicologici e strutturali sono fortemente correlate a prevalenza e incidenza della sindorme da colon irritabile. In queste forme lo stile di vita sembra avere una importanza trascurabile.

Terapia della famiglia o di gruppo

Particolarmente utile nel caso di difficoltà nei rapporti interpersonali e per persone diffidenti verso terapie basate sul rapporto interpersonale. Una collaborazione della famiglia alla risoluzione dei disturbi del paziente è, in ogni caso, auspicabile e costituisce il miglior supporto per la cura e la risoluzione di molte malattie specie di quelle che, come la sindorme da colon irritabile, sono causate da un disordine di tipo funzionale.

Dieta 

Per quanto riguarda la dieta, in genere la colite è aggravata o innescata da particolari alimenti che possono essere molto diversi da paziente a paziente: le indicazioni generali spesso non funzionano ed è il paziente stesso, con l'aiuto del medico, che deve capire quali alimenti evitare e quali preferire.
Gli alimenti a rischio sono il latte, i formaggi stagionati, gli insaccati, i cibi molto grassi ed elaborati, la frutta secca, alcuni tipi di frutta (kiwi, melone, ciliegie, ribes, frutti di bosco, fichi, prugne fresche, banane, albicocche, uva, agrumi, anguria) e verdura (radicchio, indivia, sedano, funghi, peperoni, fave, melanzane, prezzemolo, porri, aglio, carciofi, asparagi, zucca, cipolla) fresca, bibite gassate e alimenti contenenti caffeina.
I farmaci (antispastici, antidiarroici e agenti che aumentano la massa fecale) vanno usati il meno possibile e non devono mai essere usati troppo a lungo poiché causano assuefazione (soprattutto i lassativi).

 

Per ulteriori informazioni sull'argomento visitate il sito sull': Intestino irritabile

Questo sito utilizza i soli cookies necessari alla navigazione e cookies di terze parti (Google Analytics) al solo scopo di tracciare in modo ANONIMO la navigazione dell'utente a fini statistici. Per la navigazione sul FORUM di Psicolife fare riferimento alle regole di utilizzo della piattaforma Forumup.it

Continuando la navigazione accettate l'utilizzo di questi cookies in modo implicito.