• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

Psicopatologie

Riportiamo qui per agevolare il visitatore alcune sezioni guida sulle maggiori psicopatologie.

 

La rassegna riporta i sintomi più evidenti, una breve descrizione e la distribuzione sulla popolazione media di tali patologie. Si ricorda al visitatore che quanto riportato ha carattere meramente descrittivo al fine di permettere un personale inquadramento di un eventuale quadro sintomatologico.

Per maggiori informazioni o chiarimenti registratevi gratuitamente sul forum o contattateci tramite l'apposita voce della barra di navigazione.

 

Segue un elenco delle maggiori categorie psicodiagnostiche :

Cosa vuol dire stare in coppia?

Stare in coppia vuol dire trovare un modo proprio di stare insieme ad un’altra persona.

Esistono diversi modi peculiari di stare insieme.

Ciascuno di noi può scegliere un partner dello stesso sesso, oppure di sesso diverso dal proprio.
Lo scopo del rapporto di coppia non è quello di attuare regole o impersonare ruoli fissi e prestabiliti (il modello dei genitori, di coppie vicine a noi, l’influenza dei codici culturali e morali, dei media), né tanto meno quello di seguire imposizioni del passato.

Lo scopo è quello di essere felici insieme, di esprimere amore e di creare ogni giorno la propria relazione.

Che cos’è?

Il termine schizofrenia, così definita da Eugen Bleuer all’inizio del ’900, deriva dal greco “mente divisa” e rappresenta la più comune delle psicosi.

I sintomi della schizofrenia possono interessare tutte le funzioni che caratterizzano il comportamento, la cognizione e le emozioni della persona: la percezione, il pensiero, il linguaggio, la volontà, la creatività.

Quanto è diffusa?

Secondo le stime più recenti, in Italia soffrono di schizofrenia circa 600 mila persone. In base ai dati diffusi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno si registra un numero di nuovi casi che va dai 7 ai 14 per 100 mila abitanti di età compresa tra i 15 e i 54 anni.
La schizofrenia insorge più frequentemente verso la fine dell’adolescenza o all’inizio della vita adulta, e nei maschi si presenta quasi sempre in anticipo rispetto alle donne, con un esordio tra i 15 e i 25 anni, mentre tra le ragazze i primi disturbi compaiono tra i 25 e i 35 anni.
Secondo i riscontri dell’Oms, una persona su tre guarisce completamente, un terzo dei pazienti deve invece essere sottoposto a un trattamento prolungato, che consente comunque di svolgere alcune attività anche se non permette il ritorno a una vita completamente normale. Infine, un terzo tende a diventare paziente cronico, con progressive difficoltà a conservare le normali relazioni sociali.

Che cos’è?

L’affaticamento cronico è uno stato ben diverso dalle comuni condizioni di stanchezza normalmente sperimentate, di tanto in tanto, da chiunque di noi. Spesso esso dipende da disturbi fisici (come le malattie della tiroide, l’anemia, infezioni da virus, ecc.), spesso è il sintomo di un disturbo emotivo.
In ogni caso, è difficile individuare una unica causa esplicativa della Sindrome di affaticamento cronico, né esiste un test specifico per diagnosticarla.

Questo sito utilizza i soli cookies necessari alla navigazione e cookies di terze parti (Google Analytics) al solo scopo di tracciare in modo ANONIMO la navigazione dell'utente a fini statistici. Per la navigazione sul FORUM di Psicolife fare riferimento alle regole di utilizzo della piattaforma Forumup.it

Continuando la navigazione accettate l'utilizzo di questi cookies in modo implicito.