• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

La difficoltà di saper cogliere la differenza tra lo stato di veglia e lo stato di trance che un soggetto può assumere è molto elevato.

Ad occhi poco esperti il soggetto può apparire sveglio o apparentemente addormentato e molto spesso l'induzione indiretta dell'ipnoterapeuta può sorprendere anche coloro che stiano osservando il fenomeno (es.colleghi ai seminari o parenti in terapie familiari,ecc...) rimanendo giustamente basiti o poco convinti che il soggetto mutato lo stato di coscienza dalle poche parole o gesti del terapeuta.

Imparare a evidenziare i segni obiettivi di una trance ipnotica è fondamentale per riconoscere gli stati alterati di coscienza in cui ciascuno di noi tende a scivolare.

Un soggetto è realmente ipnotizzato quando si possono evidenziare i seguenti fenomeni psicofisiologici:

  1. attenzione responsiva 
  2.  cambiamenti nei comportamenti oculari
  3. fissità e defocalizzazione dello sguardo;
  4. si modifica la frequenza del battito delle palpebre;
  5. lacrimazione (non per contenuti tristi);
  6. variazione del diametro pupillare
  7. muscolatura mimica rilasciata/ irrigidimento dell'espressione facciale
  8. aumento della deglutizione (man mano che la profondità della trance aumenta)
  9. modificazioni/differenze nella circolazione periferica (pallore o arrossamento; comparsa eventuale di macchie/chiazze più rossastre)
  10. rallentamento del polso e diminuzione della pressione arteriosa
  11. modificazione della respirazione
  12. cambiamento del tono della voce, che diventa molto più basso/ voce diversa: sommessa, monotona
  13. tendenza del paziente a rispondere in maniera estremamente letterale alle suggestioni che gli vengono date
  14. ritardo temporale nel comportamento motorio e concettuale(quindi ritardo anche tra la domanda e la risposta) 
  15. la bocca rimane un po' aperta dopo aver dato una risposta verbale (per maggiore rilassamento dei muscoli facciali)
  16. rilassamento muscolare (anche con flessione della testa)
  17. movimenti diminuiti o assenti oppure (se presenti) lenti ed a piccoli scatti/ economia dei movimenti
  18. fascicolazioni
  19. diminuzione dei movimenti di orientamento (rispetto a stimoli uditivi ecc.)
  20. diminuzione delle reazioni di allarme
  21. aumento della responsività nel rapporto.

Questo sito utilizza i soli cookies necessari alla navigazione e cookies di terze parti (Google Analytics) al solo scopo di tracciare in modo ANONIMO la navigazione dell'utente a fini statistici. Per la navigazione sul FORUM di Psicolife fare riferimento alle regole di utilizzo della piattaforma Forumup.it

Continuando la navigazione accettate l'utilizzo di questi cookies in modo implicito.