• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le tre condizioni “necessarie e sufficienti”

Di: Dr.ssa Silvia D'Angelo
Psicologa e Psicoterapeuta in formazione in Psicoterapia Centrata sul Cliente (IACP) 

Per creare un clima favorevole alla crescita in tal senso devono realizzarsi tre condizioni.
La prima è la congruenza, che ha a che fare con l’autenticità e la realtà. Rogers chiama congruenza la condizione di chi riesce ad essere sé stesso con gli altri.

Più il terapeuta è se stesso nel rapporto e non si cela dietro una facciata professionale, maggiori sono le probabilità che il cliente possa cambiare e svilupparsi in maniera costruttiva. Il termine trasparenza rende l’essenza di questo elemento: il terapeuta è trasparente nei confronti del cliente e questi può percepire che il terapeuta è presente nel rapporto, senza frenare in alcun modo la sua esperienza.

Purtroppo, non sempre ci riusciamo. Spesso sperimentiamo invece situazioni di incongruenza. Accade tutte le volte che c’è un contrasto tra il nostro organismo e la nostra immagine di sé.

Rogers (1994)  fa l’esempio di una madre che si ammala quando il suo unico figlio lascia la casa. Il suo organismo vorrebbe tenere con sé il figlio, la cui presenza le dà benessere, ma è anche consapevole che questo egoismo è in contrasto con l’immagine di una buona madre, che è tale solo se consente al figlio di fare le proprie esperienze. Il contrasto tra la richiesta dell’organismo e l’immagine di sé sfocia nel malessere psichico.
Una persona che è in stato di congruenza, abbiamo detto, è anche in grado di accettare fino in fondo gli altri. E’ alla luce di questa considerazione che bisogna pensare il rapporto terapeutico. Si tratta, in sostanza, di un rapporto tra una persona che è in stato di congruenza – l’analista – ed una persona che è in stato di incongruenza – il cliente.

L’analista deve dunque stabilire con il cliente un rapporto umano autentico, cominciando con l’essere pienamente sé stesso, manifestando i propri pensieri ed i propri sentimenti. Solo in questo modo l’analista può realizzare una autentica empatia, giungere cioè a vedere il mondo del cliente dall’interno, per così dire, a viverne le sensazioni come se fossero le proprie.
La comprensione empatica è, pertanto, la seconda condizione; si riferisce alla capacità del terapeuta di percepire con precisione i sentimenti e i significati personali sperimentati dal cliente e alla possibilità di comunicare questa comprensione. Quando il terapeuta è in stato di congruenza, allora manifesta al cliente una accettazione incondizionata ed una considerazione positiva di ciò che lui è. E’ questa la terza condizione per creare quel clima “favorevole”.
Secondo la condizione della “considerazione positiva”, lo sviluppo e la modificazione positiva si verifica in una persona con maggiori probabilità quando il terapeuta sperimenta un atteggiamento caldo, positivo, comprensivo verso quanto è nel cliente.
Ciò significa che il terapeuta dà valore al suo cliente come persona. Ciò significa che il terapeuta si interessa al suo cliente in modo non possessivo, considerandolo una persona con delle potenzialità proprie.

Ciò comporta una completa disponibilità nei confronti del cliente, quali che siano i suoi sentimenti in quel determinato momento: ostilità o tenerezza, ribellione o sottomissione, stima di sé o sfiducia totale in se stesso. Significa un certo tipo di amore per il cliente, così come egli è; il terapeuta rispetta l’altra persona in quanto la considera distinta da sé, e non cerca di possederla. Il rapporto sarà tanto più efficace quanto più la considerazione positiva sarà incondizionata.

 

Questo sito utilizza i soli cookies necessari alla navigazione e cookies di terze parti (Google Analytics) al solo scopo di tracciare in modo ANONIMO la navigazione dell'utente a fini statistici. Per la navigazione sul FORUM di Psicolife fare riferimento alle regole di utilizzo della piattaforma Forumup.it

Continuando la navigazione accettate l'utilizzo di questi cookies in modo implicito.