• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Di: Dr.ssa Silvia D'Angelo
Psicologa e Psicoterapeuta in formazione in Psicoterapia Centrata sul Cliente (IACP)

Rogers ha una visione ottimistica della natura umana. Il suo approccio olistico-sistemico vede l’organismo umano come un complesso sistema di sistemi che ha iscritto nel proprio codice genetico la capacità di realizzare pienamente le proprie potenzialità.

Egli riconosce che ogni individuo è responsabile della propria vita e dei propri problemi; l’individuo è dotato di molteplici risorse per comprendere se stesso e per modificare il proprio concetto di sé, i propri atteggiamenti dominanti e i comportamenti autoindotti.

Proprio per questo motivo, Rogers, identifica nel ruolo del psicologo o dello psicoterapeuta, il ruolo di facilitatore, in quanto deve creare ed offrire un ambiente favorevole alla crescita e all’empowerment del cliente mettendolo in condizione di analizzare i propri problemi e trovare automaticamente le soluzioni. 

Ciò sarà anche possibile se il cliente percepisce di trovarsi in un clima ricco di condizioni psicologiche facilitanti che possano provocare in lui una modificazione costruttiva della personalità. La modificazione costruttiva della personalità si riferisce all’evoluzione esteriore e profonda nella struttura personale dell’individuo verso quello stadio che i clinici definirebbero di “maggiore integrazione”, di minore conflittualità, di maggiore disponibilità di energie per una vita produttiva.

Partendo dall’esperienza clinica sua, di alcuni colleghi e da dati forniti dalla ricerca, Rogers, ha individuato diverse condizioni che sembrano “necessarie” per provocare una modificazione costruttiva della personalità e che, prese assieme, appaiono “sufficienti” per iniziare tale processo.
Una modificazione costruttiva della personalità si verifica quando sono presenti e sussistono per un certo periodo le seguenti condizioni:

  1. Due persone sono in contatto psicologico;
  2. La prima, che chiameremo il cliente, è in uno stato di incongruenza, di vulnerabilità o di ansia;
  3. La seconda persona, che chiameremo il terapeuta, è in uno stato di congruenza: è cioè, nella relazione, liberamente e profondamente se stesso;
  4. Il terapeuta prova dei sentimenti di considerazione positiva incondizionata nei confronti del cliente;
  5. Il terapeuta prova una comprensione empatica del sistema di riferimento interno del cliente e si sforza di comunicare al cliente questa esperienza;
  6. Si verifica una comunicazione, almeno parziale, della comprensione empatica e della considerazione positiva incondizionata del terapeuta per il cliente.

    Quindi è essenziale sia per il cliente che per il professionista riconoscere che al cliente stesso, la persona cui appartiene il problema, deve essere attribuito il potere di indurre il cambiamento. Lasciare al cliente la responsabilità e il controllo riduce la probabilità che il cliente assuma comportamenti passivi, ribelli, o vittimistici e innesca un processo nel quale egli matura la consapevolezza crescente che i suoi problemi gli appartengono; è sua la responsabilità del problema, sono sue la capacità di rispondervi preventivamente, la volontà di esaminare le soluzioni possibili e la disponibilità ad intraprendere azioni che lo aiutino a risolvere il proprio problema (Zucconi, A., Howell, P. (2003), La promozione della salute. Un approccio globale per il benessere della persona e della società. La Meridiana. Molfetta (Ba).

Questo sito utilizza i soli cookies necessari alla navigazione e cookies di terze parti (Google Analytics) al solo scopo di tracciare in modo ANONIMO la navigazione dell'utente a fini statistici. Per la navigazione sul FORUM di Psicolife fare riferimento alle regole di utilizzo della piattaforma Forumup.it

Continuando la navigazione accettate l'utilizzo di questi cookies in modo implicito.