• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

Disordini alimentari

Problemi che derivano dagli eccessi alimentari o dalle alimentazioni scorrette o da comportamenti associati alla nutrizione o alla deprivazione.

I disturbi del comportamento alimentare colpiscono circa 8-10 ragazze su 100 nella fascia di età tra i 12 e i 25 anni.

Negli ultimi anni sono nettamente aumentati e colpiscono ogni strato sociale.

Anche il rinvenimento di forme tardive, cioè in persone con più di 25 anni, non è più un'eccezione.

Tra i disturbi caratterizzati dalla presenza di alterazioni del comportamento alimentare i più conosciuti sono:

  • L'anoressia nervosa , in cui si ha il rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra del peso minimo normale;
  • La bulimia nervosa, in cui ricorrenti episodi di "abbuffate" si accompagnano alla successiva adozione di mezzi inappropriati per controllare il peso (vomito, lassativi, diuretici).
  • Il Binge eating (sindrome da alimentazione incontrollata) è un disturbo del comportamento alimentare, spinge il soggetto a compiere grandi abbuffate, in modo veloce e vorace, finché non è completamente sazio.

La bulimia nervosa si manifesta quando nei soggetti si presentano simultaneamente i seguenti sintomi:

  • Abbuffate ricorrenti caratterizzate dal consumo di grandi quantità di cibo
  • Sensazione di perdere il controllo sull'atto di mangiare
  • Comportamenti di compenso:
    • a) Il vomito autoprovocato è il meccanismo di compenso più frequentemente utilizzato, molte persone utilizzano lassativi e diuretici impropriamente, altre fanno esercizio fisico in modo eccessivo.
    • b) Le abbuffate e le condotte compensatorie devono verificarsi almeno 2 volte a settimana per tre mesi 
    • c) Preoccupazione estrema per il peso e le forme corporee.

L’ Anoressia Nervosa si manifesta quando nei soggetti si presentano simultaneamente i seguenti sintomi

  • Perdita di peso rilevante (più del 15% del peso considerato normale per età, sesso e altezza).
  • Immotivata ed intensa paura di ingrassare anche quando si è in sottopeso.
  • Alterazione nel modo di vivere il peso, la taglia e le forme corporee.
  • Scomparsa delle mestruazioni nelle donne (l’assenza di almeno tre cicli mestruali consecutivi)

Il Binge Eating Disorder (BED), ovvero Disturbo da Alimentazione Incontrollata (in lingua italiana), viene diagnosticato in persone che di solito sono in sovrappeso e che manifestano alcuni sintomi di patologia del comportamento alimentare senza però rientrare nella diagnosi di Bulimia Nervosa.

  • Abbuffate simili a quelle presenti nella Bulimia Nervosa (vedi diagnosi di Bulimia Nervosa) oppure frequenti pasti o spuntini nel corso della giornata. I pasti possono essere più o meno consistenti, ma si susseguono in continuazione.
  • Assenza di vomito compensatorio, motivo per cui le persone che soffrono di BED tendono con il passare dei mesi e degli anni ad evolvere verso forme di obesità di grado estremamente variabile.
  • Presenza di un senso di vergogna (anziché di colpa) per il fatto di non riuscire a controllare la propria alimentazione.

Questi individui non presentano mai un peso normale. Si è visto che il BED è presente nell'1-4% dei soggetti obesi e nel 20-30% degli obesi che richiedono un trattamento specialistico per la loro obesità.

La probabilità di soffrire di un BED pare aumentare con l'aumentare della gravità dell'obesità dell'individuo.