• Dr. Massimiliano Zisa

    Esperto nell'ipnosi e nella psicoterapia ericksoniana riceve a Scandicci e Firenze

    Vuoi saperne di più ?

  • Ipnosi Clinica

    L’ipnosi è una tecnica psicoterapeutica complessa, basata sulla comunicazione che ha lo scopo di interrompere il normale flusso dei pensieri.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi Sessuali

    Sono molti i problemi sessuali legati all'aspetto psicologico, tra questi troviamo: impotenza, vaginismo, calo del desiderio, e moltissimi altri

    Vuoi saperne di più ?

  • Psicoterapia Breve

    La psicoterapia breve permette di trattare con efficacia e in tempi estremamente ridotti svariati problemi psicologici come: Ansie, fobie, attacchi di panico e molto altro

    Vuoi sapere di più?

  • Terapia del Dolore

    Gli interventi per la gestione del dolore avvengono attraverso terapie specifiche che hanno lo scopo di gestire al meglio la specifica sede del dolore, con interventi mirati.

    Vuoi saperne di più?

  • Disturbi dell'Infanzia

    L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui un bambino ed un ragazzo si trova ad affrontare dei cambiamenti che avvengono sul piano fisico, cognitivo (del pensiero), affettivo e comportamentale. In alcuni casi tali difficoltà possono causare disagi marcati e compromettere il normale funzionamento del ragazzo e/o del bambino.

    Vuoi saperne di più ?

  • Disturbi della Pelle

    Molti disturbi psicologici si manifestano con sintomi che coinvolgono la cute come psoriasi, dermatite, alopecia. forti tensioni psicologiche producono effetti così evidenti al nostro corpo originando i vari tipi di disordini della pelle fino a vere e proprie manifestazioni e sintomi psicosomatici

    Vuoi saperne di più ?

  • Cerchi uno Psicologo/Psicoterapeuta ?

    Hai bisogno di aiuto e cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta referenziato ? Il portale Psicolife.com ti offre i suoi collaboratori.

    Vuoi saperne di più ?

Prima di illustrare che cosa accade nello stato alterato di coscienza chiamato trance profonda, esaminiamo esempi di casi di trance naturalistica, ossia spontanea e quotidiana, che viviamo (senza averlo mai saputo) ogni 90-120 minuti.

Un esempio di trance quotidiana è quello che viviamo quando:

  • leggiamo un libro
  • guidamo
  • guardiamo un film
  • viviamo momenti di emergenza (piccoli shock)
  • disegnamo o scriviamo in modo automatico (es. mentre stiamo al telefono)
  • siamo assorti in un ricordo o in un pensiero
  • ci prendiamo una pausa fissando un punto o fantasticando

Durante questi stati di trance quiotidiana accadono delle modificazioni psicofisiche evidenti ad un occhio allenato, tra le più evidenti si possono osservare:

  • passaggio al predominio del parasimpatico
  • modificazioni del comportamento oculare
  • modificazioni del comportamento  motorio
  • alterazioni uditive, visive e tattili
  • modificazioni cognitive
  • modificazioni affettive
  • modificazioni del comportamento sociale

Modificazioni Psico-Fisiologiche in Ipnosi

{tab=Parasimpatico}

Il sistema nervoso si suddivide in due parti principali: il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso periferico. Il primo è costituito dal cervello e dal midollo spinale (possiamo pensare al midollo spinale come un'estensione del cervello). Il secondo è composto dai nervi craniali, che fuoriescono dalle cellule neurali e dai nervi spinali, che si propagano dal midollo spinale. Il sistema nervoso autonomo può essere ulteriormente suddiviso in due parti:simpatico e prasimpatico.

Il sistema nervoso simpatico prepara il corpo ad affrontare le situazioni d'emergenza. Quando percepiamo una minaccia dall'ambiente, tutti i sistemi subiscono un'accelerazione, il battito cardiaco, la pressione del sangue, il tasso respiratorio aumentano, e viene rilasciata l'adrenalina per una risposta immediata.

 L’attività del sistema nervoso parasimpatico consiste nel conservare e ripristinare l'energia del corpo. La funzione del sistema parasimpatico è proprio l'opposto della funzione del sistema simpatico: rallenta il battito cardiaco, aumenta l'energia nel tratto digerente, rilassa il corpo e allontana il flusso sanguigno dai muscoli periferici.

In trance il sistema parasimatico diviene predominante e si osservano i seguenti effetti:

  • attivazione gastrointestinale e genito-urinaria
  • rallentamento del polso
  • modificazioni nella circolazione periferica
  • alterazioni della respirazione, sbadigli e sospiri
  • leggera sudorazione

{tab=Oculari}

Nei momenti di trance l'occhio subisce alcuni sensibili ed evidenti modificazioni rispetto alla sua risposta nei momenti di veglia, tra queste reazioni allo stato ipnotico troviamo:

  • maggiore attività del globo oculare/ sguardo fisso
  • modificazioni del battito delle palpebre
  • dilatazione o contrazione della pupilla, sguardo “vuoto”
  • arrossamento
  • lacrimazione
{tab=Motorie}

Tra le modificazioni motorie dutante lo stato di trance ipnotica è possibile notare:

  • attività del corpo (economia di movimenti)
  • tonicità ( catalessia, flaccidità, tic, tremori)
  • latenza di reazione (rallentamento dei riflessi, reazione di sorpresa)

{tab=Percettive}

Tra le modificazioni percettive  e sensoriali dutante lo stato di trance ipnotica è possibile riscontrare:

  • alterazioni uditive (cessazione dell’udito o risposta differita)
  • alterazioni visive (annebbiamento, fantasie, fenomeni allucinatori, alterazioni nella percezione della profondità, arresto della visione o risposta differita)
  • alterazioni tattili (anestesia,  parestesie)

{tab=Cognitive}

Durante le fasi di trance, siano esse naturali o indotte, anche le capacità cognitive subiscono variazioni estremamente sensibili producendo i tipici fenomeni ipnotici quali:

  • Ideazione autonoma (fantasie, mente che vaga)
  • Confusione (atteggiamento interrogativo)
  • Modificazione nello stile di pensiero
  • Amnesia
  • Dissociazione
  • Distorsione temporale
  • Regressione d’età

Vedremo più avanti i fenomeni ipnotici nel loro dettaglio.

{tab=Affettive}

Anche le percezioni affettive subiscono alterazioni permettendo di ottenere e sperimentare:

  • Senso di benessere e rilassamento
  • Senso di distanza, dissociazione
  • Scomparsa della dicotomia soggetto/oggetto  (sensazioni transpersonali)

Anche le capacità sociali vedono una modificazione sottolineando comportamenti che mettono in evidenza:

  • necessità di un cambiamento di ritmo (“faccio una pausa”)
  • attenzione responsiva, diminuzione degli atteggiamenti difensivi
  • linguaggio del corpo aperto e ricettivo
  • maggiore contatto di sguardo, sorriso
  • maggiore suggestibilità ( in condizioni di sicurezza)